Petting: cos’è e come si fa 💘

Petting: cos'è e come si fa

Oggi parliamo di petting. Sicuramente vi sarà capitato almeno una volta di sentire questa parola, quindi scopriamo insieme di cosa si tratta e, soprattutto, come si fa.

A fine articolo vi daremo anche qualche consiglio su come praticarlo al meglio. Continua a scorrere🤭

Prima di tutto: cos’è il petting?

Il termine petting si riferisce a una serie di coccole, carezze ed effusioni scambiate tra due partner prima di fare l’amore; questo include quindi anche la masturbazione. La prima cosa che viene da chiedersi è: come si fa il petting? Quindi, facciamo un piccolo disclaimer: non c’è una regola precisa! Ci si deve abbandonare all’istinto e fare solo ciò che fa sentire bene. I preliminari da provare con il partner sono infiniti, quindi l’unica cosa importante è fare solo ciò che ci si sente a proprio agio di fare.

Facciamo qualche distinzione…

Il petting può essere suddiviso in due principali categorie:

  • Soft Petting: parliamo della conoscenza reciproca iniziale, dove i partner esplorano il corpo dell’altro attraverso carezze, baci e sfioramenti. Spesso si fa petting con i vestiti addosso, questo consente di conoscersi meglio senza superare i propri limiti di comfort.
  • Heavy Petting: questa forma di petting è più appassionata e intensa. Le carezze diventano più sensuali, e in questo caso parliamo anche di masturbazione e sesso orale. Insomma, i “preliminari” come tutti li conosciamo.

Perché dovrei praticare il petting?

Questa pratica, è dimostrato, ha davvero molti benefici sia per l’individuo che per la coppia.

Prima di tutto, è un ottimo modo per conoscersi meglio a livello intimo quando si è alle prime uscite, senza la pressione di arrivare alla penetrazione. Durante queste effusioni, puoi capire cosa piace al partner, quale ritmo preferisce e quali sono i suoi punti di maggiore sensibilità.

Approfondire i preliminari è utile anche se sei alle prime armi con il sesso in generale. Ricorda che non esiste soltanto la penetrazione; l’intimità con il partner e il piacere intimo dipendono da una grande varietà di fattori (anche e soprattutto psicologici😉).

Posso raggiungere l’orgasmo durante il petting?

Certo che sì! Non è raro che si possa arrivare all’orgasmo attraverso baci e carezze intime. Questo avviene soprattutto quando si crea un’intimità profonda tra i partner. Quindi stai tranquillo, arrivare al culmine durante questo momento non è una diagnosi di eiaculazione precoce, ma solo di grande coinvolgimento fisico e psicologico.

Ma il petting è pericoloso?

No, il petting non è pericoloso di per sé, ma se non si vuole correre nessun tipo di rischio è necessario prendere qualche precauzione.

Anche se la possibilità di una gravidanza è pressoché nulla, esistono rischi legati alla possibilità di contrarre malattie sessualmente trasmissibili (MST) attraverso il contatto delle zone intime, specialmente quando si pratica petting con un partner non abituale.

Ecco alcuni semplici consigli (perché prevenire è sempre meglio che curare!):

  • Igiene Intima: lavarsi le mani spesso e mantenere una buona igiene intima è fondamentale per prevenire infezioni come la candida o la pediculosi del pube.
  • Protezione: anche se non si utilizza un preservativo come per la penetrazione, esistono dispositivi come gli oral dam, ossia dei piccoli lenzuolini di lattiche che è possibile usare durante il sesso orale per ridurre il rischio di trasmissione di malattie come l’herpes, il papilloma virus o la sifilide.

Posso rimanere incinta facendo solo petting?

La risposta è che è altamente improbabile, se non impossibile. La gravidanza richiede che lo sperma entri in contatto con l’ovulo, cosa che, durante i preliminari – quindi senza penetrazione, è difficile che accada.

Ovviamente, è importante essere consapevoli che in casi molto rari, se lo sperma entra in contatto con l’area vaginale, potrebbe esserci una minuscola possibilità che questo succeda, ma parliamo davvero di probabilità remote.

Consigli per un petting piacevole

Prima regola: non avere fretta! Prendetevi il tempo necessario per esplorare e stimolare le zone erogene del partner con calma e ascoltando l’altra persona. Allo stesso tempo cercate anche voi di comunicare cosa vi piace e cosa non vi piace.

Molto importante e non banale: mantenete il contatto visivo. Guardarsi negli occhi può rendere l’esperienza più intensa e creare una connessione davvero forte, in grado di intensificare il piacere.

Sperimentate! Lasciatevi andare senza seguire schemi rigidi perché il vostro amico vi ha detto cosa fare oppure avete visto dei video in cui si fa così. Ogni coppia è unica e trovare ciò che funziona meglio per voi renderà l’esperienza unica. Ascoltate, ascoltatevi e comunicate. Non c’è altro modo.

Scopri il nostro sexy shop online.

 Seguici su Social per le ultime Novità e offerte speciali:

Share

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *